Merito Creditizio

Prima di recarsi in banca o dalla finanziaria scelta per ricevere credito diventa sempre più necessario conoscere preventivamente il proprio rating bancario, ovvero il livello di affidabilità che quest' ultime hanno sul richiedente.  Il "no" della banca , sebbene debba essere giustificato  diventa più pesante con il nuovo quadro normativo , il rischio è di dover attendere diversi mesi prima di poter proporre nuove richieste.


S.i.c. e Centrali Rischio Finanziario

La facoltà di accedere alle centrali di Banca d' Italia (C.R e C.A.I.) o presso i Sistemi per le Informazioni Creditizie (S.I.C.) e consultare il trattamento dei propri dati personali , è predisposta dalla legge affinchè possa essere esercitata direttamente dal cittadino ed in maniera gratuita.

In egual modo , in maniera gratuita , il cittadino può predisporre ed inviare reclami impugnazioni o altre richieste presso gli enti predisposti per la conciliazione e risoluzione di vertenze , fra questi vi sono l' ABF e la Vigilanza di Banca d' Italia spesso non si necessita dell' assistenza di un legale.

AnalisiCreditizia, ove richiesto , offre assistenza per la compilazione della modulistica prevista , l' analisi delle informazioni rinvenute e previo confronto con il proprio assistito , individuare profili di illegittimità delle segnalazioni , oltre che offrire ulteriori servizi legati alla contrattualistica bancaria.

IN NESSUN CASO SARANNO MAI GARANTITE CANCELLAZIONI "CERTE" DELLE SEGNALAZIONI OSTATIVE ALLA CONCESSIONE DEL CREDITO, CUSTODITE NEI S.I.C, IN BANCA D' ITALIA O NEGLI ARCHIVI PUBBLICI , PIUTTOSTO INVITA A DIFFIDARE DA CONSULENTI CHE VANTANO TALE ASPETTATIVA.

Le informazioni andamentali sulla gestione del credito rappresentano un meccanismo di difesa del credito stesso oltre che del sovra-indebitamento sociale ,non può essere un consulente o una procedura semplificata a minare tutto ciò.

Lo Studio AnalisiCreditizia con professionalità ed esperienza pluriennale offre agli assistiti le migliori condizioni per poter esercitare i diritti e le rivendicazioni in ordine alla illegittimità delle segnalazioni , in via bonaria presso gli enti segnalanti, e dinnanzi ad enti terzi giudicanti , entrambe , i soli a poter garantire "cancellazioni certe" , ovvero l' aggiornamento delle segnalazioni.